La Roveja, un legume dalle sfumature autunnali

Cosa sarà mai questo particolare legume sconosciuto ai più?

La roveja, chiamato anche roveggia o rubiglio, è un pisello selvatico che venne importato dal Medio Oriente. In antichità il suo uso in cucina era molto diffuso rendendola protagonista di zuppe e varie preparazioni insieme a lenticchia, farro, orzo… Dal secondo Dopoguerra il consumo di questo legume è stato accantonato, la difficoltà stava sicuramente nella sua raccolta, poiché, nonostante la spontaneità con cui questa pianta cresce, ciò che la rende di difficile “coltivazione” è la sua raccolta. La roveja, infatti, viene falciata a mano perchè i suoi steli crescendo oltre il metro di altezza hanno la tendenza a piegarsi a terra rendendo difficile il passaggio della moderna mietitrebbia.

Fu una nostra compaesana, la signora Silvana, che insieme ad altre donne del luogo, scoprirono, in una frazione di Cascia, un vasetto con all’interno queste perline colorate, affasciante dal ritrovamento chiesero agli anziani del luogo che riconobbero essere il seme della roveja. Oggi, questo legume dalle proprietà eccezionali è presidio slow food dal 2006.

Riguardo al suo albero genealogico si hanno pareri discordanti, molti pensano che sia un progenitore del comune pisello (Pisum Sativum), infatti appena colto, nei mesi di luglio e agosto il suo colore è verde, altri invece ritengono che sia una vera e propria specie (Pisum Arvense).

I nostri nonni consumavano questo legume sia fresco sia secco. Il colore marrone contraddistingue la roveja nella sua variante essiccata, che è quella che proponiamo nel nostro shop

Le proprietà nutrizionali della roveja la rendono un alimento alleato del nostro benessere, la roveja è ricca in proteine e povera di grassi, è priva di glutine e garantisce un elevato contenuto di cariboidrati, fosforo e potassio. Grazie alle fibre sia solubili che insolubili contenute nella buccia esterna è in grado di regolare le funzioni intestinali e regolare i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue…  Una buona zuppa di roveja accompagnerà le vostre serate invernali, abbinata ad un’ottima bruschetta con l’olio buono  e qualche tozzetto e vin santo per completare!

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Articoli dello stesso argomento

La Rocciata

La ntorta o rocciata è il tipico dolce umbro immancabile

WeCreativez WhatsApp Support
Scrivici per qualsiasi necessità
? Salve, bisogno di aiuto?